Monte Toraro-Passo Coe-Vezzena-Rotzo 2463mt

toraroIn stato di grazia da qualche tempo, oggi mi sono concesso un bel giro tra il Veneto e il Trentino, con partenza da Arsiero e salita verso il Monte Toraro, non molto conosciuto da più. In località Barcarola ho preso la vecchia strada che conduce a Tonezza, ora rigorosamente ciclabile. Si sale in completa solitudine, contando 23 tornanti molto ravvicinati l’uno all’altro, con una pendenza è regolare tra il 6 e 7%.

Con altri 5 tornanti sono giunto a Tonezza dove inizia la sp.64 dei Fiorentini. Sono 8 km con 500 mt di dislivello e pendenze molto varie. E’ un lungo attraversamento in costa di 4.5 km scavati nella roccia, quasi sempre in ombra. Seguono una serie di gallerie fino al Bivio di baita Restele, dove ho svoltato a sinistra per la prov. 92 dei Francolini verso passo Coe. Qui le pendenze si fanno più severe, ma il panorama intorno mi ha aiutato a superare la fatica. Giunto al valico di Valbona ho svoltato a sinistra per una strada chiusa al traffico salendo ancora con un ultimo strappo fino ai 1897 mt finali.

toraro4

La vista a 360° era stupenda e mi ha ripagato degli sforzi fatti. Sopra non c’è assolutamente nulla. Solo montagne, aria e natura silenziosa. Decisamente il tipo di salite che mi piacciono. Da qui sono ridisceso verso Passo Coe e Folgaria, per poi risalire e scendere fino a Lavarone, dove ho preso la salita verso il passo Vezzena e il rientro in Veneto.

Come sempre il Vezzena era spazzato da un fortissimo vento, che mi ha obbligato a spingere anche in discesa. In località Ghertele ho svoltato a destra, per una strada poco conosciuta, che tramite un piccolo strappo, mi ha condotto a Mezzaselva. Da qui è iniziata la lunga discesa verso Rotzo e Pedescala, per chiudere il giro ad Arsiero con 104 km, 5 ore di corsa per quasi 2500 mt di dislivello.

Alla fine una bella soddisfazione, con le gambe che hanno girato sempre bene e che mi hanno fatto riassaporare le sensazioni da Iron-biker di due anni fa. L’anno scorso di questi tempi avevo la nausea della bici: ora sono felice per essere tornato a fare quello che mi da più soddisfazione. Avanti così!

Tonezza-Monte Toraro-Passo Coe-Folgaria-Vezzena-Rotzo

About these ads

13 thoughts on “Monte Toraro-Passo Coe-Vezzena-Rotzo 2463mt

  1. le strade con poco traffico sono invitanti a osservare di più la natura
    e danno più soddisfazioni bene quando sei appagato
    ciao papà

  2. Ciao, ti faccio una domanda, mi puoi dare un’idea di quanto possa costare far fare a Bonetti un telaio in titanio come il tuo? Rispondimi pure in privato. Grazie

  3. tre varianti a questo bel giro:

    1a all’ultimo bar di Tonezza andare a sin per la strada con sbarra e salire alla Chiesetta di Restele (versante opposto della provinciale) strada chiusa al traffico piu’ breve ma con pendenze decisamente superiori

    2a strada Lavarone/Vezzena dopo il bivio per Monte Rovere andare a destra per Luserna e quindi salire per il Centro fondo Millegrobbe e scendere quindi al Passo Vezzena. Con il sole panorama spettacolare verso lo Spitz di Tonezza

    3a dopo Albaredo (dopo aver passato Mezzaselva) andare a destra per la strada Bostel/Altarknotto, con pendenze continue e importanti salire sempre nel bosco per congiungersi alla strada che sale al Verena da Mezzaselva. Strada molto frequentata anche per ski roll

    ciao

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...