Fil

It's not over till it's over

Surmenage

Lascia un commento

lilloOggi le gambe giravano poco. Sarà stato il caldo di questi giorni o più probabilmente il risultato del “carico” in salita fatto in ferie. Non si sa mai come rispondano le gambe dopo sforzi prolungati e soprattutto di quanto tempo abbiano bisogno per “scaricarsi” e poi riprendere.

In queste tre settimane, che precedono l’ obiettivo stagionale più importante, vorrei riuscire a scaricare un pò, ma allo stesso tempo tenere il motore a un numero minimo di giri, per evitare di perdere l’allenamento e la buona forma. E’ un confine sottile e le sorprese possono essere sempre dietro l’angolo.

C’è sempre un margine di rischio quando ti alleni in bici: è un pò il bello e il brutto dell’andare in bici: scoprire, solo quando sei in sella in strada, come gira la giornata.

Surmenage

Autore: Filippo

Quando Marino Basso ha vinto il mondiale di Gap avevo poco più di un mese. Sono ciclista per passione e tradizione di famiglia. Quando esco in bici riesco a non pensare a niente. E' uno stato privilegiato. Di silenzio, pace, serenità. L'unica cosa che riesco a percepire, è il ritmo del mio respiro. Quello che mi fa sentire veramente vivo.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...